Mia Perlmann



Mia Perlmann usa carta, inchiostro, spazio.
Per riprodurre la formazione genetica delle architetture naturali: nuvole e iceberg; organismi animali come meduse, muffe, licheni; le correnti e le nebulose e le galassie; gli sciami di locuste in volo, la danza delle cellule.
Crea forme deperibili e leggere che si espandono nello spazio avvolgendosi su sé stesse. L'effetto dinamico è fortissimo e contemporaneo all'evidenza della fragilità.

Fonte: Mia Perlmann